E’ stato un grande raduno, con oltre 20.000 tra studenti e ambientalisti, per manifestare con Greta Thunberg contro l’incapacità, a volte colpevole, dei Governi del pianeta di fermare questa corsa verso la catastrofe climatica.

I dirigenti di Accademia Kronos auspicano che quello di ieri sia l’inizio di una grande rivoluzione culturale che, si spera, muoverà le coscienze di tutti i “Potenti” della Terra.

In effetti sta verificandosi, a causa della continua crescita della temperatura terrestre, una serie di eventi negativi per l’ambiente e l’uomo che preoccupano seriamente scienziati e ambientalisti. Eventi che vanno dalla siccità prolungata ad improvvisi nubifragi, da bolle di calore insopportabili all’invasione di insetti dannosi per l’agricoltura e la salute dell’uomo e degli animali, all’inevitabile, come ci informa la FAO, arrivo tra qualche anno in Europa di oltre mezzo miliardo di disperati, che cercheranno di fuggire da un’Africa arsa e invivibile. Previsioni queste non legate a decenni o secoli avanti a noi, ma possibili già tra pochi anni, alcune delle quali, purtroppo, si stanno già verificando. Per questo è necessario istituire subito un centro per la programmazione della sopravvivenza umana. Un centro capace di avviare programmi di adattamento ai cambiamenti climatici, ancora non ben chiaro nelle menti di molti nostri politici.

Accademia Kronos, avvalendosi di scienziati di fama internazionale ha già predisposto il piano che presenterà a giorni sia al Governatore del Lazio che al Ministro Costa. Infondo questa è una prima risposta concreta alle giuste preoccupazioni soprattutto dei giovani che dovranno tra breve gestire questo pianeta.

 

 

Articoli correlati

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.