Gli scienziati usano spesso il sistema di fare alcune semplificazioni per affrontare un problema complicato. E’ successo per esempio nello studio dei gas: si è fatta l’ipotesi che un gas fosse composto di tantissime palline (le molecole) in moto disordinato e casuale ma rettilineo, di volume nullo e in grado di rimbalzare sulle pareti del recipiente, e si è arrivati alla legge dei gas perfetti.