Il licaone (Lycaon pictus) è di sicuro il canide più caratteristico del continente africano. Questo animale vive in diverse zone a sud del Sahara (sebbene la sua distribuzione non sia uniforme), in ambienti di savana o boscaglia aperta. Esso è l’unico rappresentante del genere Lycaon e rispetto al genere Canis (cani, lupi, coyote e sciacalli) ha solo quattro dita, invece di cinque, nelle zampe anteriori e ha una dieta "ipercarnivora" (alimentazione totalmente a base di carne).

" Ho fatto solo quello che ogni persona dovrebbe fare, essere onesto in un Paese che ci ospita. E poi è Natale, no? ". Poche parole quelle di Emmanuel, profugo di 29 anni, nato e vissuto fino a qualche anno fa in Nigeria, "richiedente asilo" residente nello stabile di via Coda a Biella dove da qualche tempo sono ospitati i profughi arrivati negli scorsi mesi. Parole dette ai carabinieri di Andorno Micca quando, l'altra sera, ha riportato il portafoglio trovato qualche minuto prima sul marciapiede della strada che tutti i giorni percorre per tornare a casa.

Il Limulus polyphemus, comunemente detto limulo, è un artropode marino appartenente al sub-phylum dei chelicerati (lo stesso dei ragni, scorpioni e zecche). In inglese è identificato anche come "Atlantic horseshoe crab" (granchio atlantico a ferro di cavallo), questo più per l’aspetto "corrazzato" e per la particolare forma del carapace, che per un’effettiva stretta parentela genetica con i granchi (sub-phylum dei crostacei).

Un numero crescente di aziende svedesi ha deciso di ridurre la giornata da 8 a 6 ore. L’obiettivo? Rendere i dipendenti più efficaci su una giornata più breve, dando la possibilità di dedicare più tempo alla famiglia. Case di cura, strutture ospedaliere, costruttori di automobili: sono sempre più numerosi i capi d’azienda svedesi che hanno ridotto di un paio d’ore, la giornata tipo.

L’anomalo anticiclone russo comincia a cedere e a lasciare il bacino del Mediterraneo, consentendo così alle perturbazioni atlantiche, che “aspettavano fuori della porta”, di entrare da noi. Morale: arrivano le piogge prima sulle regioni Nord occidentali, poi più forti sulla Sardegna e in serata su tutto il versante Tirrenico fino alla Calabria e alla Sicilia.

Tra poche settimane, la Bayer e la Monsanto depositeranno il loro progetto di fusione alle autorità competenti in Europa e negli Stati Uniti. Se ciò accadrà, si aprirà uno scenario disastroso che vedrà l’uso di ancora più pesticidi sterminatori delle api nei nostri campi, di glifosato tossico nei nostri piatti e il controllo delle multinazionali sulla nostra catena alimentare.