Spesso i titoli degli articoli "esagerano", ma non in questo caso, il veleno del ragno della ragnatela ad imbuto di Sydney (Atrax robustus) è altamente tossico e letale per l’uomo. La buona notizia, si fa per dire, è che, a meno di abitare in un raggio di circa 150-160 km intorno alla città di Sydney (Australia), è praticamente impossibile imbattersi in un esemplare di questa specie.

I ragni appartengono alla classe dei chelicerati detti aracnidi, essi sono diffusi in tutto il globo e colonizzarono le terre emerse molto prima dell’arrivo dell’Homo sapiens. La loro presenza capillare riveste fondamentale importanza per il mantenimento dell’equilibrio dell’ecosistema in cui vivono perché limita il numero degli insetti. Sono ben 46.307 le specie di ragno identificate e classificate sulla terra di cui più di 1000 vivono in Italia, la classificazione si modifica raffinandosi nel tempo in base alle scoperte più recenti.

Lo scorso anno il Ministero dell'Ambiente ha sottoposto ad accurata verifica tutte le associazioni ambientali da esso riconosciute, diverse sono risultate non più conformi e pertanto hanno perso il loro stato di ufficialità... differentemente Accademia Kronos ha soddisfatto tutti i requisiti richiesti e, quindi, è stata riconfermata come "Associazione di protezione ambientale riconosciuta ai sensi dell'art 13 legge 8 luglio 1986 n.349".