AK Salerno in prima linea per la difesa dell’ambiente

AK Salerno in prima linea per la difesa dell’ambiente

Scarichi abusivi nel Rio San Marino:
sequestrato impianto in un’azienda di pomodori

Nota azienda conserviera sorpresa a sversare illegalmente nel fiume Sarno. Denunciato il titolare. L’operazione è stata condotta dal Nucleo di Polizia Ambientale della Provincia di Salerno in collaborazione con il personale del Parco Regionale del Fiume Sarno e le Guardie Giurate Ambientali dell’Associazione Accademia Kronos di Salerno.

Un’importante operazione a tutela dell’ambiente è stata portata a termine alcuni giorni fa nella zona industriale di via Ingegno, a Sarno, dagli agenti del Nucleo di Polizia Ambientale della Provincia di Salerno, in collaborazione con il personale tecnico del Parco Regionale del Fiume Sarno e del Nucleo Guardie Giurate Ambientali dell’Associazione Accademia Kronos di Salerno.

L’attività di vigilanza, dopo le numerose segnalazioni di inquinamento del Rio Foce, ha interessato un’industria conserviera di notevoli dimensioni con sede in via Ingegno. L’operazione ha consentito dopo lunghi accertamenti e verifiche ispettive della rete di condotte interrate con l’ausilio della fluoresceina (tracciante che colora le acque di un verde metallico), di sottoporre a sequestro tre vasche di circa 300 metri cubi cadauna, colme di reflui industriali, e un troppo pieno che, a seguito dell’innalzamento del livello dei reflui nella vasca ne consentiva l’illecito smaltimento nel Rio Foce. Al termine del blitz è stato deferito all’Autorità Giudiziaria il legale rappresentante dell’azienda.

Rio San Marino 02

Rispondi