Anche i dirigenti dell’ambasciata USA hanno apprezzato la nostra operazione “Surprise Us, President Trump!”

Anche i dirigenti dell’ambasciata USA hanno apprezzato la nostra operazione “Surprise Us, President Trump!”

Giovedì 20 gennaio a Roma dopo la manifestazione pacifica a piazza Barberini in occasione dell’insediamento del nuovo presidente USA, una delegazione di responsabili delle associazioni: Accademia Kronos, Lega Ambiente, Lipu, WWF, fondazione UniVerde e la senatrice Pellegrino, si è recata presso l’ambasciata americana di via Veneto, dove è stata ospitata e ascoltata.

Il contenuto della lettera invita, con “tatto diplomatico”, il neopresidente USA a ritrattare le affermazioni da lui esposte durante la campagna elettorale contro gli accordi sul clima, le rinnovabili e contro alcune operazioni ambientaliste nazionali ed internazionali in atto. Per la sua eleganza di espressione e per non contenere toni aggressivi, è stato apprezzato da tutti i dirigenti dell’ambasciata.

Ricordiamo che questa iniziativa, dal titolo: “Surprice Us, President Trump!”, è stata organizzata da Accademia Kronos, riuscendo a coinvolgere tutte le associazioni ambientaliste italiane.
L’operazione ha avuto un ampio risalto sulla stampa internazionale e in particolare su quella USA. Si spera che in questo modo il neopresidente Trump possa realmente rivedere le sue posizioni anti-ecologiste.

L’operazione comunque non si è conclusa venerdì 20 gennaio, ma proseguirà per i giorni e mesi a venire. Accademia Kronos a livello internazionale è al momento l’unica associazione che ha aperto un canale di comunicazione e di informazione con tutte le altre associazioni ambientaliste. Un modo per creare una voce unica sul controllo delle prossime attività che il governo USA metterà in campo contro o pro ambiente. Questa voce potrà essere indirizzata anche verso altri Paesi del mondo i cui comportamenti ambientali non sono corretti.
Ognuno di noi in questa importante fase inizi a FARE LA PROPRIA PARTE, intanto entrando nel sito web che abbiamo elaborato per farlo conoscere agli altri e per sottoscrive la nostra petizione. surpriseuspresidenttrump.net (firma anche tu la lettera).

ambasciata USA

Nella foto la delegazione nella segreteria dell’ambasciatore USA, dove ha potuto esporre il contenuto della lettera indirizzata al nuovo presidente Trump.

Rispondi