Il cambiamento climatico è oggi il principale problema dell'umanità. Il sistema economico globale - il capitalismo globalizzato - non ha una risposta efficace al riscaldamento globale causato principalmente dall'uso intensivo di combustibili fossili (carbone, petrolio e gas) che causano gas a effetto serra, con l'anidride carbonica come componente principale.

La discussione sui cambiamenti climatici e sull’influenza esercitata su di essi da parte delle attività antropiche si articola su due posizioni estreme ("è tutta colpa dell’uomo che ha provocato danni irreversibili e continua a provocarne" da un lato, "il riscaldamento globale non è prodotto dall’accresciuto effetto serra ma dalle oscillazioni statisticamente sempre rilevabili" dall'altro lato) e su molte posizioni intermedie fra queste.

Questo testo è stato scritto a testimonianza dei danni alla salute che possono causare gli impianti inquinanti. Speriamo che in un futuro imminente venga valorizzata e preferita una gestione dei rifiuti basata sulla riduzione, sulla raccolta differenziata e su tecnologie a basso impatto ambientale. La raccolta differenziata è importante anche per il lavoro, soprattutto nelle regioni del mezzogiorno.

Ancora oggi è un luogo comune affermare che l’America sia stata scoperta da Cristoforo Colombo, semmai l’affermazione potrebbe essere corretta in: "Cristoforo Colombo, sbarcando nel nuovo continente, aprì le porte agli europei che nei successivi secoli compirono spesso stragi e distruzioni di intere civiltà".

Per ora leggiamo cosa ha detto Greta Thumberg in occasione della COP di Katowice del dicembre 2018, il summit ONU sui Cambiamenti climatici. E' una quindicenne svedese affetta (così certificano) da una malattia, la Sindrome di Asperger, che probabilmente, al contrario di ciò che afferma la medicina sintomatologica, la rende tanto sensibile alle vicende umane da saper discernere tra il bene e il male e dar lezioni ai signori del mondo.

L'acqua imprigionata nei ghiacciai sulle regioni montane e polari, a causa del riscaldamento globale viene liberata in quantità maggiori: questi preziosi serbatoi di acqua dolce stanno infatti perdendo massa ad un ritmo impressionante. Nel bollettino della NOAA, State of Climate 2017, è stato analizzato lo stato dei ghiacciai utilizzando i dati raccolti dal World Glacier Monitoring Service.