a cura di Daniela Rosellini

Ann Makosinski è una giovane “scienziata” che vive a Victoria negli Stati Uniti e che, a soli 17 anni, è già alla sua seconda invenzione. Nel 2013 entrò a far parte del gruppo dei giovani che cercano di cambiare il mondo con le rinnovabili, inventando una torcia che cattura il calore della mano, con cui vinse il premio dedicato agli adolescenti, alla Google Science Fair.

L’idea le venne per aiutare un’ amica, la cui abitazione non era collegata alla corrente elettrica. “Mi disse che non poteva concludere gli studi, perché non aveva l’elettricità, né la luce necessaria per studiare di sera”, aveva spiegato Ann e, per risolvere il problema, ideò la torcia “a calore umano”, che cattura il calore e lo trasforma in energia elettrica.

Per far ciò, Ann aveva utilizzato i peltier tiles, che ha poi riproposto nella sua seconda invenzione, la tazza E-green, una tazza che riesce a sottrarre energia alle bevande calde che contiene, creando energia pulita con la quale, tramite un semplice collegamento USB, si possono ricaricare le batterie. “Ho visto che bisogna aspettare molto tempo affinché le bevande si raffreddino abbastanza per poterle bere. Allora, perché non raccogliere parte di quel calore perduto, che è energia, e convertirla in energia elettrica?” si è detta la ragazza e ha perciò realizzato il prototipo del progetto per presentarlo alla Science Fair di Pittsburgh.

Poiché la torcia “a calore umano” è già pronta per la produzione, non resta che aspettare che venga immessa sul mercato anche la tazza “trasforma calore” e così, poi, per ricaricare il cellulare, basterà bersi un caffè, un the, oppure una tisana.

Tazza E-Green

Articoli correlati

In questi giorni di “clausura forzata” planetaria, si discute su come ridurre drasticamente l’uso dei combustibili fossili, rei di aver creato danni irreparabile all’ambiente naturale. Si pensa in grande e in piccolo, ma la soluzione più realistica resta quella grande, come già teorizzato da illustri tecnici ed esperti di tutti i continenti, cominciano a spuntare i primi esempi...

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.