“BLOCCHI DI GHIACCIO” CADUTI DAL CIELO PIU’ GRANDI DEI PALLONI DA RUBGY

“BLOCCHI DI GHIACCIO” CADUTI DAL CIELO PIU’ GRANDI DEI PALLONI DA RUBGY

BLOCCHI DI GHIACCIO CADUTI DAL CIELO PIU’ GRANDI DEI PALLONI DA RUBGY

Assistiamo ancora al fenomeno dei blocchi di ghiaccio che cadono dal cielo, l’ultimo evento si è verificato a Sud dell’Argentina un paio di settimane fa, fortunatamente nessun danno alle persone.
Questi blocchi di ghiaccio che cadono dal cielo si chiamano megacriometeore e ad oggi ancora non è stata formulata una spiegazione convincente. A volte possono essere grandi più dei palloni da rugby e cadono a terra anche quando il cielo è sereno. Il più grande cadde in Brasile nel 2000 e pesava 320 Kg. Anche nel territorio Croato dell’Istria è stato registrato un fenomeno analogo. Improvvisamente, con cielo libero da nubi, il 26 settembre 2012 alle ore 18.20, un bolide di ghiaccio del peso di circa 300 Kg precipitò nel giardino pubblico a circa 10 metri dalle abitazioni civili. Per fortuna senza arrecare danni a cose e persone.

E’ questo un fenomeno che gli esperti ci dicono già presente nell’antichità, ma che da qualche decennio è diventato sempre più intenso. Negli anni tra il 1999 e il 2001 ci fu un vero bombardamento di questi bolidi di ghiaccio che interessò quasi tutti i continenti. In Italia tra gennaio e febbraio del 2000 caddero 400 blocchi di ghiaccio. Allora, come oggi, le supposizioni furono le più svariate: dal ghiaccio dei WC degli aerei, al ghiaccio sulle ali degli stessi, dagli UFO alle scie chimiche, ecc. ecc. Nessuna delle quali, ovviamente, fu convincente.

Le risposte secondo i climatologi stanno nella meteorologia. La spiegazione più plausibile potrebbe essere quella del riscaldamento globale: le masse di aria calda, sempre più preponderanti, spostandosi sempre più in alto nella troposfera potrebbero interagire con la stratosfera e a quelle quote il mix di umidità e temperature molto fredde permetterebbe la formazione di questi anomali blocchi di ghiaccio che poi precipiterebbero a terra.
Quindi se questa è la spiegazione al momento più accreditata, in futuro dovremmo uscire da casa con ombrelli speciali a prova di megacriometeore!

megacriometeora

l’ultimo “chicco di grandine” caduto dal cielo!

Rispondi