CRONACA

Le tragedie che si ripetono, quasi in un ciclo che sembra non avere mai fine… acqua e fango portano via tutto. Il mio pensiero va ai morti e ai loro familiari, che anche questa volta, o nell’atto del compiere il proprio dovere o per essersi trovati “nel posto sbagliato al momento sbagliato” hanno pagato con la propria vita.

I primi di settembre di quest’anno sono partito con un amico per avventurarmi lungo la “Via dei Briganti”, un cammino tra Abruzzo e Lazio di circa 100 km tra monti e tracciati meravigliosi, attraversando e alloggiando in paesi che negli ultimi decenni hanno subito una "fuga" massiccia di abitanti, fino a risultare quasi disabitati e, privi dei più elementari servizi quali un bar.

Di questa futura “pioggia” di euro alla nostra povera economia tutti ne parlano, tutti sono certi che stanno per terminare i problemi che affliggono il nostro Paese, come la disoccupazione, la chiusura ed il fallimento di molte imprese piccole e grandi, nonché l’insicurezza nel nostro futuro, ecc. Stiamo parlando del Recovery fund. Questa “pioggia di euro”, che in gran parte, comunque, dovrà essere restituita, prenderà in considerazione solo alcuni progetti da finanziare.