SALUTE

I venti del deserto portano ancora oggi con sé "nuvole" di milioni di insaziabili locuste che distruggono ettari di raccolto in poco tempo; all’arrivo degli ortotteri, le coltivazioni subiscono violente devastazioni capaci di portare alla fame interi villaggi e comunità umane in tutto il mondo, dalla Penisola Arabica all’India, dalla Bolivia all’Argentina, dal Madagascar alla Russia.

Questo testo è stato scritto a testimonianza dei danni alla salute che possono causare gli impianti inquinanti. Speriamo che in un futuro imminente venga valorizzata e preferita una gestione dei rifiuti basata sulla riduzione, sulla raccolta differenziata e su tecnologie a basso impatto ambientale. La raccolta differenziata è importante anche per il lavoro, soprattutto nelle regioni del mezzogiorno.

Anche se oggi sembra lontano, Il capitolo delle allergie primaverili è sempre attivo: si pensi che riguarda un italiano su cinque. “Esiste un concetto importante da rimarcare, per prima cosa: nelle grandi città l’inquinamento è un fattore aggravante”, spiega il dottor Sergio Harari, direttore dell’Unità operativa di pneumologia e del Dipartimento di scienze Mediche all’ospedale San Giuseppe di Milano.