SCIENZA

ENEA mette “in mare” le prime alghe artificiali per studiare il cambiamento climatico

ENEA mette “in mare” le prime alghe artificiali per studiare il cambiamento climatico

@AMBIENTE, SCIENZA 25 luglio 2017 at 9:57 0 comments

L’ENEA ha progettato, stampato in 3D e “trapiantato” nella Baia di Santa Teresa (La Spezia) 60 alghe in resina siliconica atossica simili alle alghe naturali, per testarne l’idoneità alla colonizzazione da parte di organismi marini. Gli studi serviranno anche a comprendere l’effetto di mitigazione al cambiamento climatico e di protezione esercitato dall’alga naturale sulla fauna associata.

Read more ›
La lontra di mare

La lontra di mare

@AMBIENTE, SCIENZA 22 luglio 2017 at 11:41 0 comments

Tra tutti i mustelidi (famiglia Mustelidae) la sottofamiglia delle lontre (Lutrinae) è quella meglio adattata alla vita acquatica. Delle 13 specie esistenti quella più singolare è sicuramente la lontra di mare (Enhydra lutris), l’unica a vivere in ambiente marino (le altre lontre sono tutte legate a corsi d’acqua dolce).

Read more ›
Il merlo comune

Il merlo comune

@AMBIENTE, SCIENZA 15 luglio 2017 at 8:36 0 comments

Probabilmente pochi sanno che in origine il merlo era un uccello completamente bianco, tuttavia il 29 gennaio di un anno particolarmente freddo si rifugiò all’interno di un camino per riscaldarsi. Ne uscì dopo tre giorni scampato dalla morsa del gelo, ma col piumaggio diventato totalmente nero a causa della fuliggine. Da quel giorno il merlo cambiò livrea e i freddi giorni del 29-30-31 gennaio vennero chiamati, in riferimento a tale accadimento, i “giorni della merla”.

Read more ›
Terreni sempre più inadatti alla produzione agroalimentare

Terreni sempre più inadatti alla produzione agroalimentare

@AMBIENTE, SCIENZA 6 luglio 2017 at 11:54 0 comments

L’umanità deve riuscire a produrre sempre maggiore nutrimento per soddisfare le necessità di una popolazione in continua crescita. Tuttavia, le terre arabili propizie all’agricoltura diventano sempre più rare, spesso a causa di una forte salinità, di mancanza d’acqua, del freddo o di contaminazione chimica. Si sostiene pertanto che sarebbe possibile diminuire la pressione sulle terre disponibili coltivando varietà resistenti a questi stress ambientali.

Read more ›
Il porcellino di mare

Il porcellino di mare

@AMBIENTE, SCIENZA 30 giugno 2017 at 10:31 0 comments

Com’è facilmente intuibile, Il porcellino di mare (genere Scotoplanes), sebbene nella forma e nel colore ricordi in parte un maiale, ha ben poco da condividere con i mammiferi terrestri della famiglia dei suidi. Esso è un’oloturia, ossia un cetriolo di mare. Le oloturie (Holothuroidea) sono una classe di echinodermi, il phylum che comprende anche le stelle e i ricci di mare.

Read more ›
I formichieri squamosi

I formichieri squamosi

@AMBIENTE, SCIENZA 23 giugno 2017 at 15:50 0 comments

I pangolini, conosciuti anche col nome di formichieri squamosi, sono gli unici mammiferi viventi appartenenti all’ordine dei folidoti (Pholidota), tutti riuniti nella famiglia dei manidi (Manidae). Sono i soli mammiferi conosciuti ad avere il corpo ricoperto da scaglie cornee (che ricordano quelle dei rettili) formanti una sorta di corazza protettiva.

Read more ›
La libellula

La libellula

@AMBIENTE, SCIENZA 9 giugno 2017 at 18:53 0 comments

Comunemente si identificano come “libellule” tutti gli insetti appartenenti all’ordine degli odonati (Odonata), in realtà, più correttamente, tale nome è proprio del genere “Libellula”.
Il termine libellula deriva dal latino “libra” (bilancia), questo, probabilmente, perché le ali tenute orizzontali e livellate fra loro ricordano i bracci di una bilancia.

Read more ›
Dall’Africa la grave minaccia della “distruzione” delle api

Dall’Africa la grave minaccia della “distruzione” delle api

@AMBIENTE, SCIENZA 30 maggio 2017 at 16:46 0 comments

Non solo dall’Africa ci giungono le minacce dei terroristi islamici, lo sbarco infinito di migranti, le ondate di calore, ora anche la Aethina tumida, un coleottero specializzato nel distruggere gli alveari. Tempi duri, anzi durissimi, per le nostre api che debbono vedersela, oltre che con i veleni sparsi nelle campagne, con funghi parassiti e con i cambiamenti climatici, ora anche con un insetto definito dagli apicoltori il “killer degli alveari”.

Read more ›
Il topo canguro pallido

Il topo canguro pallido

@AMBIENTE, SCIENZA 27 maggio 2017 at 11:57 0 comments

Il topo canguro pallido (Microdipodops pallidus) ad un primo sguardo può apparire come una sorta di bizzarro incrocio tra un topo ed un canguro. In realtà, a dispetto del nome, col marsupiale australiano condivide ben poco, in pratica solo il tipo di andatura bipede a salti. Diversamente è più strettamente imparentato con i topi, infatti è un mammifero (placentato) roditore facente parte della famiglia degli eteromiidi (topi dalle tasche e ratti e topi canguro).

Read more ›
Il consolidamento dei rami: una valida alternativa alla potatura

Il consolidamento dei rami: una valida alternativa alla potatura

@AMBIENTE, SCIENZA 25 maggio 2017 at 15:49 0 comments

Capita delle volte di dover mettere in sicurezza un ramo di un albero perché magari danneggiato o inserito sul fusto in maniera anomala tale da far ritenere che possa spezzarsi e cadere a terra.

Read more ›