SCIENZA

Il puma, un grande “piccolo felino”

Il puma, un grande “piccolo felino”

@AMBIENTE, SCIENZA 14 ottobre 2017 at 8:09 0 comments

Il puma (puma concolor), chiamato comunemente anche coguaro o leone di montagna, è un mammifero carnivoro appartenente alla famiglia dei felidi, di cui occupa il quarto posto per grandezza (dopo la tigre, il leone e il giaguaro).

Read more ›
Il barramunda

Il barramunda

@AMBIENTE, SCIENZA 6 ottobre 2017 at 15:37 0 comments

Probabilmente a molti il nome barramunda dirà ben poco, questo sempre se non si abiti (o si sia abitato) nella parte nord orientale dell’Australia, più precisamente nello Stato del Queensland. Il barramunda (Neoceratodus forsteri) è un pesce osseo d’acqua dolce appartenente all’ordine dei Dipnoi (pesci polmonati) endemico di due fiumi del Queensland meridionale, il Burnett e il Mary.

Read more ›
La zanzara tigre

La zanzara tigre

@AMBIENTE, SCIENZA 22 settembre 2017 at 10:38 0 comments

La zanzara tigre (Aedes albopictus) è un dittero appartenente alla famiglia dei culicidi (le zanzare). Questa famiglia comprende circa 3540 specie, quasi tutte ematofaghe (animali zoofagi che si nutrono del sangue di altri animali).

Read more ›
Il tasso europeo

Il tasso europeo

@AMBIENTE, SCIENZA 15 settembre 2017 at 9:28 0 comments

Il tasso europeo (Meles Meles), detto anche tasso comune, è un mammifero placentato appartenente alla famiglia dei mustelidi. Il suo areale, com’è facilmente deducibile dal nome stesso, copre quasi tutta l’Europa (ad esclusione della Scandinavia settentrionale, dell’Islanda e della maggior parte delle isole del Mar Mediterraneo). In Italia è presente ovunque ad eccezione delle isole.

Read more ›
La digestione nei ruminanti

La digestione nei ruminanti

@AMBIENTE, SCIENZA 8 settembre 2017 at 9:59 0 comments

I ruminanti sono un importante gruppo di mammiferi placentati, più precisamente un sottordine dell’ordine degli artiodattili (dal greco artios pari e dactylos dito), che comprende diversi grandi erbivori, come i bovini, gli ovini, i cervidi, le antilopi e i giraffidi.

Read more ›
ENEA mette “in mare” le prime alghe artificiali per studiare il cambiamento climatico

ENEA mette “in mare” le prime alghe artificiali per studiare il cambiamento climatico

@AMBIENTE, SCIENZA 25 luglio 2017 at 9:57 0 comments

L’ENEA ha progettato, stampato in 3D e “trapiantato” nella Baia di Santa Teresa (La Spezia) 60 alghe in resina siliconica atossica simili alle alghe naturali, per testarne l’idoneità alla colonizzazione da parte di organismi marini. Gli studi serviranno anche a comprendere l’effetto di mitigazione al cambiamento climatico e di protezione esercitato dall’alga naturale sulla fauna associata.

Read more ›
La lontra di mare

La lontra di mare

@AMBIENTE, SCIENZA 22 luglio 2017 at 11:41 0 comments

Tra tutti i mustelidi (famiglia Mustelidae) la sottofamiglia delle lontre (Lutrinae) è quella meglio adattata alla vita acquatica. Delle 13 specie esistenti quella più singolare è sicuramente la lontra di mare (Enhydra lutris), l’unica a vivere in ambiente marino (le altre lontre sono tutte legate a corsi d’acqua dolce).

Read more ›
Il merlo comune

Il merlo comune

@AMBIENTE, SCIENZA 15 luglio 2017 at 8:36 0 comments

Probabilmente pochi sanno che in origine il merlo era un uccello completamente bianco, tuttavia il 29 gennaio di un anno particolarmente freddo si rifugiò all’interno di un camino per riscaldarsi. Ne uscì dopo tre giorni scampato dalla morsa del gelo, ma col piumaggio diventato totalmente nero a causa della fuliggine. Da quel giorno il merlo cambiò livrea e i freddi giorni del 29-30-31 gennaio vennero chiamati, in riferimento a tale accadimento, i “giorni della merla”.

Read more ›
Terreni sempre più inadatti alla produzione agroalimentare

Terreni sempre più inadatti alla produzione agroalimentare

@AMBIENTE, SCIENZA 6 luglio 2017 at 11:54 0 comments

L’umanità deve riuscire a produrre sempre maggiore nutrimento per soddisfare le necessità di una popolazione in continua crescita. Tuttavia, le terre arabili propizie all’agricoltura diventano sempre più rare, spesso a causa di una forte salinità, di mancanza d’acqua, del freddo o di contaminazione chimica. Si sostiene pertanto che sarebbe possibile diminuire la pressione sulle terre disponibili coltivando varietà resistenti a questi stress ambientali.

Read more ›
Il porcellino di mare

Il porcellino di mare

@AMBIENTE, SCIENZA 30 giugno 2017 at 10:31 0 comments

Com’è facilmente intuibile, Il porcellino di mare (genere Scotoplanes), sebbene nella forma e nel colore ricordi in parte un maiale, ha ben poco da condividere con i mammiferi terrestri della famiglia dei suidi. Esso è un’oloturia, ossia un cetriolo di mare. Le oloturie (Holothuroidea) sono una classe di echinodermi, il phylum che comprende anche le stelle e i ricci di mare.

Read more ›