DISASTROSO DILUVIO IN AFGHANISTAN CON CENTINAIA DI MORTI E DISPERSI

Non terminano le tragedie in questa terra martoriata dalla guerra, ora ci si mette pure il maltempo. Dopo piogge insistenti cadute da giorni e giorni alla fine sono giunte impressionanti inondazioni che al momento hanno provocato 110 morti accertati e almeno 500 dispersi. La situazione peggiore si registra nelle zone settentrionali e nord-occidentali del Paese. Interi paesi sono stati cancellati, sciolte letteralmente migliaia di case fatte di paglia e fango. Gli sfollati superano al momento le 10.000 unità. Le inondazioni sono state causate da un eccezionale diluvio di acqua che si è drammaticamente presentato nelle province di Jawzjan, Sar-i-Pul, Faryab e Badghis. Al momento in molte località è cessato di piovere, tuttavia le previsioni meteo non sono ancora buone. Nessun problema per i nostri militari dove le piogge abbondanti non hanno arrecato particolari danni.

 

innondazione_AFGHANISTAN

 

 

Articoli correlati

«Beni culturali e ambientali sono materie inscindibili, le due facce di una stessa medaglia. Proponiamo un solo Ministro e coordinamento per la gestione del Ministero della Transizione Ecologica e del Ministero della Cultura». A lanciare la proposta è Franco Floris, presidente nazionale di Accademia Kronos, ente di protezione della natura (onlus) riconosciuto dal Ministero della Transizione Ecologica.

Banca Generali Private porta la sostenibilità a Genova in una serata dedicata all’ambiente e al nostro Pianeta. Giovedì 7 luglio a partire dalle ore 18:30, la sala delle Grida della Borsa Valori di Genova ospita "Insieme per salvare Madre Terra", l’evento dedicato ad analizzare gli impatti che i cambiamenti climatici stanno avendo su acqua, ambiente e, più in generale, l’ecosistema in cui viviamo.

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.