E’ nato Geo, la mascotte di Accademia Kronos

E’ nato Geo, la mascotte di Accademia Kronos

Il 9 gennaio 2017, alle 7.00 di mattina circa, al galoppatoio “Il Regnodi Quat” (sede di AK Manziana) c’è stato un lieto evento: Geo un atteso puledrino nato da Fenice una cavallina della Giara e Drago di Monterano un maremmano tolfetano.

Questa nascita segue un preciso progetto della Katipan A.S.D. di Manziana, associazione che ha sviluppato la ricerca antropologica sociale del buttero della maremma romana, figura scomparsa dopo la riforma agraria realizzando nel 2007 la “Carta d’Identità” del Buttero contemporaneo, successivamente con alcuni associati ha costituito nel 2014 la Sezione Manzianese di Accademia Kronos, per sviluppare a pieno le loro ambizioni statutarie.
La Katipan a contribuito e promosso la rivalutazione della razza equina maremmana, infatti oggi si possono ammirare nella fattoria di Manziana diversi splendidi esemplari di maremmani, figli del nobile stallone M. Quait di Rossano Pannacci e Alessandra Catini che purtroppo nello splendore della sua attività sportiva e venuto a mancare.
Nei loro progetti durante le notevoli soddisfazioni allevatoriali e sportive con i maremmani è nata l’idea di contribuire alla valorizzazione di un’altra razza equina italiana che in qualche modo aveva le stesse caratteristiche, i cavalli della gira. Bellissimi esemplari equini ma troppo selvaggi per una commercializzazione nel mondo equestre rivolto ai ragazzi e bambini che praticano equitazione.

Sembra che gli obbiettivi irraggiungibili attraggono i Butteri contemporanei, venuti a conoscenza che questa sperimentazione era già stata provata in Sardegna, incrociando i cavalli della Giara con i cavalli arabi, senza risultati prefissi in quanto troppo “nevrili” e pertanto non affidabili, per i bambini nelle attività equestri, quindi il progetto fu abbandonato.
Rossano ed Alessandra di AK, studiando le caratteristiche dei cavallini della Giara e conoscendo bene quelle del maremmano (in questo caso del tolfetano), hanno proposto di creare un incrocio che possa dar vita a dei cavallini di circa un metro e quaranta quindi dei pony con notevoli capacità sportive ed equestri, da competere perfettamente con altre razze molto pregiate straniere e commercializzate qui in Italia.

geo_puledrino

Il puledrino Geo con accanto la mamma Fenice.

Rispondi