Gli eventi meteo estremi di fine ottobre potrebbero essere un assaggio del clima mediterraneo prossimo venturo! Da noi in Italia non si avevano notizie storiche di fenomeni meteo estremi di questa portata, soprattutto per la loro estensione: dalle Alpi alla Libia. Un vortice depressionario alimentato da una vasta perturbazione atlantica che ha coinvolto anche il Sahara “regalandoci”, oltre alle abbondanti piogge, anche la sabbia del deserto. Il vento in alcuni casi ha superato i 160 Km/h creando, come si può vedere dalla foto di Terracina, un ecatombe di alberi. In Liguria il mare forza 9 ha prodotto onde alte oltre 10 metri, come un vero è proprio tsunami, distruggendo dighe foranee, affondando imbarcazioni ed entrando fin dentro le case.

… e c’è ancora qualcuno che dice che l’effetto serra, che produce e produrrà sempre di più fenomeni meteo estremi, è una “balla” dei Cinesi e di noi ambientalisti!

A causa di una forte tromba d’aria c’è stata una strage di alberi a Terracina!

Ciò che resta del porto di Rapallo!

 

 

 

Articoli correlati

La crisi idrica che sta interessando parte del Nord Italia ha finalmente acceso i riflettori sul problema acqua, problematica non solo legata al prosciugamento di laghi e fiumi, ma anche all’invasione dell’acqua marina sia nelle falde freatiche sia lungo le foci dei fiumi (vedi il caso del fiume Po).

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.