Nuovo “record” per le emissioni globali di CO2 nel 2018, che continuano ad aumentare raggiungendo proprio quest’anno il loro massimo storico! Lo ha rilevato l’altro giorno a Katowice il nuovo rapporto del Global Carbon Project (GCP), secondo il quale le emissioni generate dall’uso dei combustibili fossili cresceranno del 2,7% raggiungendo i 37,1 miliardi di tonnellate! Un aumento che si verifica per il secondo anno consecutivo, dopo il periodo in cui erano rimaste stabili, tra 2014 e 2016.

La previsione poco rosea è che i livelli di quest’anno si avranno anche nel 2019. Colpa – secondo il rapporto – soprattutto dell’aumento del numero di automobili e dell’uso del carbone a livello globale. Insomma, secondo il rapporto il pianeta si sta avviando verso un riscaldamento globale catastrofico, ma la tendenza potrebbe ancora essere invertita entro il 2020. Solo che i dati dello studio registrano anche un divario crescente tra ciò che dovremmo fare per invertire questa tendenza e ciò che in realtà stiamo facendo…

Articoli correlati

Non molto tempo fa avevamo parlato temendo che sarebbero potuti ripetersi i fenomeni meteoclimatici del 2018, ossia gelo e neve sull’Italia. Questo perché l’aumento della temperatura su tutta la biosfera terrestre influisce sul vortice polare, fino a romperlo e cosi "liberare" le correnti gelide imprigionate sull’asse del polo artico, spingendole più a sud fino da noi sul bacino del Mediterraneo.

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.