EPA: report sugli indicatori dei cambiamenti climatici

EPA: report sugli indicatori dei cambiamenti climatici

Meteoclima del 15.09.13

Accade nel mondo

EPA: report sugli indicatori dei cambiamenti climatici
da ARPAT

L’agenzia americana per l’ambiente (EPA) lavora per informare la società sullo stato dei cambiamenti climatici e presenta il report “Indicatori del cambiamento climatico negli Stati Uniti d’America” dove, attraverso una serie di indicatori, si cerca di comprendere le variazioni climatiche in corso.

EPA_LOGO

Negli Stati Uniti d’America, così come nel resto del mondo, il clima si sta modificando, le temperature si stanno alzando, i livelli di pioggia e la quantità di neve stanno diminuendo mentre gli eventi estremi, al contrario, si manifestano sempre più di frequente. I cambiamenti climatici, è ormai noto, provocano effetti sull’uomo e sull’ambiente, che comportano mutamenti fondamentali nell’ecosistema ma anche nelle società, influenzando scelte quali dove vivere, cosa coltivare e che tipo di business realizzare in certe aree.
Per questo l’EPA ha predisposto un report in cui analizza 26 indicatori che aiutano a comprendere meglio i trends relativi al cambiamento climatico. Il report si rivolge a tutti coloro che vogliono comprendere cosa sta accadendo al clima, ma risulta di utilità anche per gli analisti, i politici e gli educatori. Gli indicatori contenuti nel report si riferiscono alla situazione del clima negli Stati Uniti d’America ma i parametri hanno valenza globale.

Gli indicatori contenuti nel report dell’EPA sono divisi in 5 categorie.

  • Emissioni di gas serra; le emissioni di gas serra prodotte dalle attività umane sono responsabili, per larga parte, del cambiamento climatico a partire dalla seconda metà del 20 esimo secolo. Gli indicatori in questo capitolo sono rappresentati dai gas serra risultanti dalle attività umane, dalla loro concentrazione in atmosfera e dalla variazione delle concentrazioni nel tempo.
  • Tempo e clima; l’aumento della temperatura media a livello globale è correlata a variazioni dei modelli meteorologici, che comportano modifiche al clima della Terra. Questo capitolo si concentra sugli indicatori riguardanti il clima ed il tempo, includendo la temperatura, le precipitazioni, le tempeste e la siccità.
  • Oceani; il mondo oceanico ha un duplice legame con il tempo ed il clima. Gli oceani influenzano il clima sua scala locale e globale mentre i cambiamenti climatici possono variare alcune caratteristiche proprie dell’oceano. Questo capitolo esamina i trends nelle variazioni delle caratteristiche peculiari dell’oceano collegate alla variazione del clima, come ad esempio, l’accumulo di calore, la temperatura e il livello del mare.
  • Neve e ghiaccio; i cambiamenti climatici possono alterare le precipitazioni nevose ed l’estensione dei ghiacciai. Questi cambiamenti influiscono sul livello del mare, sulle correnti oceaniche e sulle tempeste. Questo capitolo focalizza l’attenzione sui trends riguardanti i ghiacci, la neve, con particolare attenzione all’estensione ed allo spessore dei ghiacciai.
  • Ecosistemi e società; i cambiamenti climatici incidono anche sulla società influendo sulla salute pubblica, sull’agricoltura, sulle riserve di acqua, sulla produzione e sul consumo di energia, sull’uso del territorio e sul suo sviluppo ma anche sulle attività ludico ricreative.

Il cambiamento climatico provoca effetti anche sul funzionamento degli ecosistemi aumentando il rischio di danno o addirittura di estinzione di alcune specie. In questo capitolo vengono esaminati tutti i possibili effetti sulla società e sugli ecosistemi legati al cambiamento climatico, come ad esempio l’andamento delle allergie, le morti dovute al caldo ma anche il mutamento delle rotte migratorie degli uccelli.

Il report si conclude con una riflessione sul rapporto tra indicatori del cambiamento climatico e salute umana.

Rispondi