Un bel risultato del nostro Armando Bruni (coordinatore Italia centrale Guardie Eco-Zoofile di AK) : “Cresce il prestigio del nostro sodalizio”

a cura di Danilo Ambrosetti (fonte: Il Giornale del Lazio)

Nei casi previsti dall’art.168 bis del codice penale, l’imputato può chiedere la sospensione del processo con messa alla prova. La messa alla prova comporta la prestazione di condotte volte all’eliminazione delle conseguenze dannose o pericolose derivanti dal reato, nonché, ove possibile, il risarcimento del danno dallo stesso cagionato. Comporta altresì l’affidamento dell’imputato al servizio sociale, per lo svolgimento di un programma che può implicare, tra l’altro, attività di volontariato di rilievo sociale, ovvero l’osservanza di prescrizioni relative ai rapporti con il servizio sociale o con una struttura sanitaria, alla dimora, alla libertà di movimento, al divieto di frequentare determinati locali. La concessione della messa alla prova è inoltre subordinata alla prestazione di lavoro di pubblica utilità. Il lavoro di pubblica utilità consiste in una prestazione non retribuita, affidata tenendo conto anche delle specifiche professionalità ed attitudini lavorative dell’imputato, di durata non inferiore a dieci giorni, anche non continuativi, in favore della collettività, da svolgere tra l’altro anche presso associazioni di volontariato. La prestazione è svolta per una durata giornaliera che non può superare le otto ore.  Con tali presupposti è stata siglata lo scorso aprile  un’importante convenzione tra il Ministero di Grazia e Giustizia nella figura del presidente del Tribunale di Frosinone dott. Paolo Sordi e la sezione provinciale dell’Accademia Kronos (sita a Piglio) rappresentata dal comandante Armando Bruni (nella foto).

Nei giorni scorsi tre soggetti indicati dal Tribunale di Frosinone, hanno iniziato a svolgere  attività inerenti i compiti di volontariato attuati dal sodalizio, nel particolare: prevenzione della sterilizzazione, censimento dei cani mantenuti da privati, giornate ecologiche, microchippatura ed altre attività  in ambito tutela del territorio. “Siamo la prima associazione di volontariato nella provincia di Frosinone a svolgere un’attività di questo tipo rivolta al sociale per e questo è di grande interesse. Siamo orgogliosi  –ha sottolineato il comandante Armando Bruni- che questa nuova sinergia siglata con il Ministero di Grazia e Giustizia, si sta concretizzando, evidenziando l’importante impegno dell’Accademia Kronos sul territorio, in questo caso anche in ambito sociale  reindirizzando queste persone che hanno commesso particolari reati.”. La convenzione avrà durata di 5 anni, e sarà l’Ufficio di Esecuzioni Penale esterno a supervisionare l’attività in essere e redigere il programma di trattamento del soggetto.

Articoli correlati

Si è concluso da poco a New York il vertice sul clima organizzato all’ONU. Dopo una delle estati più drammatiche, ambientalmente parlando, degli ultimi anni, con incendi praticamente in tutte le grandi foreste del mondo (dalla Siberia all’Amazzonia, dall’Africa al Sud Est asiatico) e con gli effetti del riscaldamento globale che ormai si stanno palesando in modo macroscopico (si pensi allo scioglimento del ghiaccio artico e di quello della Groenlandia) si sperava che si potesse finalmente assistere ad un deciso cambio di marcia su queste tematiche da parte di una significativa parte dei governi. Almeno di quelli più importanti.

Apprendiamo sgomenti, dalla redazione del giornale online Versilia Today, di un'inchiesta avviata dalla Procura della Repubblica di Lucca (P.M. Dott. Salvatore Giannino) in merito a presunti, gravissimi comportamenti delittuosi posti in essere da dodici guardie zoofile venatorie che operavano, sotto il nome di Accademia Kronos, all’interno della sezione aggregata territoriale di Lucca nell'area versiliese.

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.