a cura di Franco Floris

Sono svariate decine i cavallini selvatici morti di stenti nel Parco della Giara, nel Medio Campidano (Sardegna), e un numero ancora maggiore è in serio pericolo di vita. Una moltitudine di carcasse, cavallini appena morti, altri recuperati per miracolo, ma in condizioni critiche. Un’ecatombe che sta lentamente (e ormai da svariato tempo) consumando uno dei più grandi patrimoni naturalistici della Sardegna. Al momento solo pochi volontari (con poche risorse), riuniti in associazioni e cooperative, per tutelare una distesa immensa di straordinari cavallini selvatici.

I cavallini della Giara sono una razza endemica della Sardegna che vive allo stato brado nei circa 4 mila ettari dell’altipiano della Giara. Negli ultimi anni, a causa delle condizioni precarie del Parco, la loro sopravvivenza è stata messa a dura prova. Per evitare il peggio (ossia la loro estinzione) è auspicabile e necessario che la Regione Sardegna non perda ulteriore tempo e metta in campo le adeguate risorse.

cavallini della Giara

Articoli correlati

Davi ha oggi 67 anni è nato in Brasile in un villaggio alle sorgenti del Rio Tootobi, nello stato di Amazonas. Fu soprannominato "Kopenawa", un tipo di vespa amazzonica, per il suo coraggio e la sua perspicacia. A causa delle epidemie che si diffusero tra la tribù nel 1959 e nel 1967, la comunità di Davi fu decimata ed entrambi i suoi genitori morirono.

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.