Riproponiamo, con vero piacere, le personalità che hanno dimostrato di fare “la loro parte” per l’ambiente, il clima e la qualità della vita per cui Accademia Kronos ha assegnato loro il riconoscimento “Io faccio la mia parte” edizione 2019 (27 settembre in Campidoglio). Iniziamo con EDO RONCHI e riportiamo la motivazione del riconoscimento.

Già Ministro dell’Ambiente negli anni a cavallo tra il 1990 e il 2000, ha subito compreso che non con slogan o norme tampone/episodiche si può salvare l’ambiente naturale e, quindi, garantire un mondo vivibile alle future generazioni, ma solo attraverso atti concreti capaci di modificare positivamente il comportamento di ogni uomo, grazie a leggi e norme capaci di attivare il tanto decantato “Sviluppo sostenibile e responsabile”. Quindi un deciso abbandono dell’economia lineare, rea dei disastri ambientali del pianeta, a beneficio dell’economia circolare, dove, come fa la natura, anche “scarto” diventa una nuova risorsa e ritorna nel ciclo del riutilizzo. Edo Ronchi è oggi presidente della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile.

Questa è la visione per un futuro sostenibile del ex ministro Edo Ronchi:La Green Economy è un modello di sviluppo sostenibile, o circolare, che punta all’innovazione delle nazioni tutelando nel contempo l’ambiente naturale e la qualità della vita per ogni essere umano. Gli Stati interessati a questo cambiamento dovrebbero attuare una buona legislazione ambientale, efficace, chiara e non troppo complicata, possibilmente stabile e correttamente applicata. E’ questa una condizione base per la green economy. Molto importante è anche la politica fiscale che spesso incentiva misure negative per l’ambiente, mentre non promuove adeguatamente quelle sostenibili. Uno Stato non dovrebbe solo sostenere gli accordi internazionali per l’ambiente, ma guidare il cambiamento con politiche avanzate, sfidando gli altri Paesi con l’eco-innovazione”.

Articoli correlati

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.