L’angolo della petizione: fermiamo il proliferare degli allevamenti intensivi

L’angolo della petizione: fermiamo il proliferare degli allevamenti intensivi

Tratto dalla Rubrica “La Buona Novella” (Newsletter di AK) a cura di Daniela Rosellini

Fermiamo il proliferare degli allevamenti intensivi a Grotte Santo Stefano di Viterbo!

Grotte Santo Stefano, frazione del Comune di Viterbo, conta circa 2.837 abitanti e circa 700 polli a testa, allevati intensivamente nei capannoni, che sorgono attorno al centro abitato ed anche a meno di 100 metri dalle singole case più esterne, non contando gli allevamenti di suini ed altro.
Ciò provoca grandi disagi alla popolazione, a causa della scia di forfora pollina e delle micro particelle di piume, dovute al trasporto dei polli, stipati in cassette di plastica aperte. Nei mesi estivi, in particolare, è impossibile stare all’aperto per l’aria maleodorante e malsana, in seguito alle frequenti aperture dei capannoni, attuate allo scopo di rinfrescare l’ambiente surriscaldato degli stessi. Poiché gli impianti sono in continuo aumento, con una firma possiamo sostenere Veronica Lorenzetti, che sta chiedendo alle competenti Autorità, di intervenire.

Per firmare: petizione

allevamento-polli-intensivo

Rispondi