L’angolo della petizione: “fermiamo la violenza sugli animali”

L’angolo della petizione: “fermiamo la violenza sugli animali”

Tratto dalla Rubrica “La Buona Novella” (Newsletter di AK) a cura di Daniela Rosellini

Fermiamo la violenza sugli animali

Da molte persone gli animali vengono ancora considerati degli “oggetti” e, purtroppo, anche in Italia, chi commette violenza su di loro rischia pene minime. Dopo aver documentato molte di queste gratuite crudeltà, e soprattutto in base ai recenti fatti di cronaca che, attraverso dei video pubblicati online, hanno mostrato le sevizie e l’uccisione del cane Angelo e della cagnolina Pilù (http://velvetpets.it/2016/10/27/sevizia-il-pinscher-dellex-fidanzata/), la giornalista de’ “Le Iene”, Giovanna Nina Palmieri, ha lanciato un appello per modificare l’attuale legge con pene più appropriate.

E’ vero, nel mondo vengono continuamente commessi crimini orribili verso gli umani, ma una cosa non esclude l’altra e chi ama anche gli animali, e li ritiene “ESSERI VIVENTI AUTONOMI, DOTATI DI SENSIBILITA’ PSICOFISICA, E CAPACIDI REAGIRE AGLI STIMOLI DEL DOLORE”, non potrà non approvare questa petizione, indirizzata al Presidente del Consiglio dei Ministri e al Parlamento, per la Modifica del titolo IX bis del Codice Penale, non più rubricato come “Dei delitti contro il sentimento per gli animali”, ma come “Dei delitti contro gli animali”.

Per firmare: Petizione

pinscher

Rispondi