Tratto dalla Rubrica “La Buona Novella” (Newsletter di AK) a cura di Daniela Rosellini

E’ ormai noto come, a causa dei pesticidi chimici, le api siano già in forte declino… e a farne le spese sono l’ambiente, il nostro cibo e l’agricoltura. Un recente studio ha mostrato che gli insetticidi “neonicotinoidi” sono pericolosi non solo per le api, ma anche per farfalle, bombi, insetti acquatici e uccelli, con possibili ripercussioni su tutta la nostra catena alimentare.

Nel 2013, la Commissione Europea aveva proibito temporaneamente determinati usi di alcuni neonicotinoidi, ma, nel 2017, l’Europa e i Paesi membri decideranno se mantenere, estendere o annullare il bando europeo. Allora, coraggio, uniamo le nostre firme, affinché questi pesticidi vengano messi al bando, per sempre!

Per firmare: Petizione

Ape impollinatore

Articoli correlati

Come già hanno fatto alcuni stabilimenti balneari della Liguria (che hanno aderito all'iniziativa Spiagge Plastic Free, all'interno della campagna nazionale "Io faccio la mia parte"), potete invitare i gestori delle spiagge che frequentate a limitare o, ancora meglio, a vietare la plastica monouso nello stabilimento.

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.