Le Guardie Ecologiche Volontarie di AK per donare qualche sorriso ai bambini ricoverati

Le Guardie Ecologiche Volontarie di AK per donare qualche sorriso ai bambini ricoverati

Anche in queste festività di Natale l’organizzazione Aquile Tricolori, associazione volontaria di utilità sociale, ha organizzato in uno degli ospedali di Roma, Umberto I° (reparto oncologia pediatrica), una giornata dedicata al sorriso per i piccoli degenti. A questa bellissima iniziativa hanno partecipato anche le guardie ecologiche volontarie di Accademia Kronos capitanate dall’istruttore e vice-coordinatore nazionale della vigilanza zoofila ambientale dell’associazione, Franco Celeste. La squadra delle guardie ecologiche di Accademia Kronos era formata da molti giovani del viterbese e della provincia di Roma. Alcuni di questi vestiti da Babbo Natale.
Sono stati così recapitati giocattoli ed altri doni ai tanti bambini sfortunati che durante le feste natalizie sono stati costretti, per le cure intensive, a restare in ospedale. E’ stata comunque una giornata in cui ai piccoli è stata donata un po’ di felicità. Oltre alla consegna dei doni si sono organizzati giochi e rappresentati brevi sketch. Sono stati portati fuori dell’ospedale alcuni cuccioli di Golden Retriever che hanno giocato con i piccoli degenti.
Gli organizzatori dell’evento, il presidente di Aquile Tricolori Giuseppe del Pico e il parroco Don Antonio, hanno voluto che a questo evento partecipassero, oltre che le guardie ecologiche volontarie di Accademia Kronos, anche rappresentanti dell’Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato, nonché tutti i componenti delle Aquile Tricolori che sono giunti all’Umberto primo a cavallo delle loro potenti moto.
Da parte della Presidenza Nazionale di AK, è stato espresso l’augurio a tutti i bambini del mondo meno fortunati, di giungere presto ad una pronta guarigione.
Un altro impegno umanitario, ma questa volta al Vaticano, spetterà alle nostre guardie ecologiche volontarie per il giorno della Befana.

GEV_ospedale_Umberto_primo_01

GEV_ospedale_Umberto_primo_02

Rispondi