a cura di Franco Floris

Cari amici,
per noi ambientalisti il 2018 è stato un anno non troppo facile, tuttavia noi di Accademia Kronos continueremo a lavorare, informando e denunciando azioni negative ambientali e crimini ecologici.

La nostra campagna “Io faccio la mia parte” continuerà ad espandersi con forza grazie al nostro impegno, perché se saremo uniti e di numero sempre crescente, dando soprattutto esempio dei nostri comportamenti in armonia con l’ambiente, potremo condizionare le scelte legate allo sviluppo sostenibile e, in particolare, indirizzare verso “l’ecologicamente sano” la grande distribuzione e le multinazionali.

Le nostre battaglie, il nostro notiziario, le nostre pubblicazioni continueranno a tenere alta l’attenzione su queste tematiche. Non a caso siamo stati presenti (con la nostra inviata) a Katowice in Polonia per la COP 24 per dimostrare, insieme alle altre organizzazioni ambientaliste mondiali, le nostre profonde preoccupazioni per il futuro dell’umanità.

Anche voi, amici, soci e lettori, potete fare la vostra parte, consentendo a noi ambientalisti di continuare a lottare per un futuro più armonioso con l’ambiente, più vivibile e soprattutto sereno. Non ci lasciate soli…

Auguro a tutti voi, ai vostri familiari, ai nostri animali, alle nostre foreste (sempre più minacciate) un Sereno Natale e un Buon anno, consapevoli che Accademia Kronos non lascerà nessuno da solo.

Articoli correlati

Siamo giunti alla conclusione di un impegno, durato quasi un anno, che tra qualche giorno ci porterà al Campidoglio di Roma. Anche questa volta ci siamo trovati in prima linea in molte situazioni ambientali critiche: dall’aumento delle temperature dell’atmosfera terrestre indotto dal continuo apporto dei gas serra, alla fusione dei ghiacci del Polo Nord, dagli incendi che hanno devastato importanti foreste del nostro pianeta, alla plastica che soffoca oceani e mari interni.

Il premio "Io faccio la mia parte" ("We are doing our part" nella versione internazionale) è un riconoscimento erede del premio "Un Bosco per Kyoto", quest'ultimo nato in Italia nel 2005 e quasi sempre celebrato nella prestigiosa sala della Protomoteca in Campidoglio (Roma). Nell’albo doro delle personalità premiate menzioniamo: Carla Fracci, Nora Jounblatt, Licia Colò, Piero Angela, Alvaro Morales e Riccardo Valentini.

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.