Cari Soci, sostenitori e lettori, vi ringraziamo per aver risposto alla nostra operazione di richiesta al Governo su alcuni settori ambientali ancora lacunosi. Le lettere inviate agli indirizzi che vi abbiamo indicato, hanno sortito un risultato positivo. Ora chiediamo al Governo di risponderci relativamente al problema dei rifiuti e, in particolare, sulla questione della raccolta differenziata (diverse nostre guardie zoofile ci hanno informato che in alcune aree italiane la raccolta differenziata finisce nelle classiche discariche).

A questo punto, oltre ad una nuova richiesta che abbiamo elaborato per il Ministro Costa e che anche questa volta ci aiuterete ad inviare, invitiamo tutti i nostri associati e semplici lettori ad attivarsi per indagare dove finiscono i rifiuti differenziati della vostra città. Vi si offre, finalmente, l’opportunità di essere parte attiva sul fronte della difesa ambientale, di fare una vera e propria inchiesta a tutela nostra e dell’ambiente.

Ricordate che, essendo iscritti ad una associazione riconosciuta come la nostra, a fronte di situazioni ambientali critiche (vedi i rifiuti) potete intervenire nel verificare se i rifiuti vengono portati in centri di raccolta appositi oppure conferiti direttamente in discarica (sentenza del TAR della Puglia il 23 gennaio 2009 n.191). Sulla base delle vostre segnalazioni potremo redigere una mappa dove denunciare se il differenziato finisce o no nelle comuni discariche e, così, sottoporla al Governo al fine di farlo intervenire con decisione.

Gli indirizzi da utilizzare per inoltrare la lettera allegata di seguito sono:
segreteria.ministro@minambiente.it – urp@minambiente.it

>>LETTERA DA INOLTRARE FORMATO PDF<<

La lettera allegata dovrebbe essere inviata via email scrivendo nell’oggetto: “ lo scrivente, sig. X condivide le richieste del Presidente di Accademia Kronos e ne sottoscrive i contenuti”… o comunque frasi del genere.

Per chi fosse interessato a prendere parte attiva nell’inchiesta sui rifiuti: i risultati delle vostre indagini debbono essere documentati anche, se possibile, con qualche foto (ovviamente in maniera veritiera e non mendace)… è comunque necessario per AK che la conclusione dell’indagine sia firmata da chi l’ha effettuata (La firma resterà solo a disposizione della segreteria di Accademia Kronos e in nessun modo divulgata ad altri non autorizzati). I risultati vanno inviati a: ak@accademiakronos.it

Articoli correlati

E’ quella cinese una flotta per la pesca immensa con circa 160 mila unità tra paranze piccole, medie e barche d’altura e con decine di gigantesche navi fattoria, letteralmente fabbriche di cibo galleggianti che trasformano subito il pescato in confezioni da vendere nei mercati. Queste "brave persone ambientaliste" stanno arando nel vero senso della parola i fondali marini con reti che superano anche il Km di lunghezza.

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.