a cura di Marta Frigerio (fonte: RivistaNatura.com)

Gli scienziati sono concordi nel dire che un innalzamento del livello dei mari di 3,3 metri avrebbe conseguenze catastrofiche per l’intero Pianeta. Che aspetto avrebbero le nostre coste? E quali città sarebbero inghiottite dalle acque?

La risposta arriva dal progetto Flood Maps che, combinando i dati della NASA alla cartografia di Google Maps, riesce a mostrare gli effetti sul nostro Pianeta in caso di innalzamento del livello dei mari.

Come cambierà la geografia del mondo?

Supponendo un innalzamento del livello del mare di circa 7 metri, sarebbero tante le città costiere inghiottite dal mare. Ad esempio in Italia, Venezia e Ravenna sarebbero sommerse.
Anche Amsterdam e Rotterdam verrebbero sommerse e, in Gran Bretagna, le acque andrebbero a lambire la città di Oxford.
Quello dell’innalzamento dei livelli del mare è un problema globale: in Asia le prime città a scomparire sarebbero Shanghai e la città vietnamita di Ho Chi Minh. Anche Astrakan, città russa adagiata sulle rive del Volga, verrebbe inghiottita dalle acque del Mar Caspio.
Negli Stati Uniti sono a rischio le città di New Orleans e Miami. Ironia della sorte, proprio qui si trova il resort di Mar-a-Lago, residenza del presidente Donald Trump che ormai ha deciso di uscire dagli accordi sul clima di Parigi.

A CAUSA DEL RISCALDAMENTO GLOBALE IL MARE CONTINUERA’ A CRESCERE E NEL 2080 UNA PARTE DEL NOSTRO PAESE FINIRA’ SOTT’ACQUA COME PREVISTO DAGLI SCIENZIATI E RIPORTATO IN QUESTA CARTINA GEOGRAFICA

Articoli correlati

Davi ha oggi 67 anni è nato in Brasile in un villaggio alle sorgenti del Rio Tootobi, nello stato di Amazonas. Fu soprannominato "Kopenawa", un tipo di vespa amazzonica, per il suo coraggio e la sua perspicacia. A causa delle epidemie che si diffusero tra la tribù nel 1959 e nel 1967, la comunità di Davi fu decimata ed entrambi i suoi genitori morirono.

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.