Raduno Nazionale AK 2015 (Sabato 10 e domenica 11 ottobre)

Raduno Nazionale AK 2015 (Sabato 10 e domenica 11 ottobre)

Un evento di grande importanza aperto non solo agli associati di AK e a tutti gli ambientalisti, ma rivolto anche a tutti gli enti e le persone che intendono proseguire sulla strada dello sviluppo sostenibile e responsabile. Oltre agli iscritti di AK e alle nostre guardie ambientali, questo meeting si apre anche al mondo imprenditoriale e produttivo italiano per offrir loro conoscenze appropriate sia nel campo della Blue Economy che in quello della Green Economy, affrontando temi anche delicati come la ingerenze fiscali e bancarie, la concorrenza sleale e le nuove norme sui rifiuti, sull’energia e sulla produzione di gas serra. L’obiettivo è migliorare le potenzialità produttive meno impattanti con l’ambiente e, nel contempo, più appropriate per entrare nei mercati internazionali di qualità.

Sono stati progettati tre laboratori d’informazione e di discussione: uno dedicato alle nostre guardie zoofile e ambientali, il secondo su alcuni temi ambientali e i progetti futuri di AK ed il terzo rivolto alle aziende.

Scienziati, economisti e tributaristi, esperti ambientali, legali e di comunicazione saranno le guide nei tre laboratori di discussione e d’informazione.

San Martino al Cimino

Per incontrarci abbiamo scelto un luogo naturalisticamente e storicamente unico: San Martino al Cimino (VT), a circa 700 metri di altezza immerso, nel verde. L’Hotel che ci ospita è il Balletti Park Hotel, un 4 stelle plus. Con la direzione siamo riusciti a concordare prezzi molto interessanti: 39 euro a notte e lauti pranzi e cene a soli 20 euro ciascuno. Tassa di soggiorno 2 euro.
Il programma prevede l’arrivo in hotel venerdì 9 ottobre a partire dal primo pomeriggio, e l’inizio dei lavori il mattino successivo. Nella sera di sabato è previsto anche un momento di relax con proiezione di documentari di Accademia Kronos. I lavori termineranno domenica 11 prima del pranzo ( sosta pranzo libera ). E’ stato invitato il Ministro dell’Ambiente Galletti.

Clicca qui per il programma dettagliato in formato PDF

Rispondi