A Roma, in piazza San Giovanni in Laterano, ieri il 31 marzo scorso, il “Comitato tutela diritti animali” ha organizzato il primo raduno nazionale di tutte le organizzazioni ambientaliste-animaliste, avente come  punto focale il riconoscimento degli animali quali esseri senzienti nel Codice Civile.

Un grande successo di presenze: la piazza era gremita e gran parte dei presenti proveniva da diverse regioni italiane. Accademia Kronos era presente con le sue guardie eco-zoofile e i suoi osservatori ambientali. Il nostro Direttore Ennio La Malfa, durante il suo intervento, ha parlato di tutelare non solo gli animali di terra, ma anche quelli del mare, presentando così il Santuario dei Cetacei. Si è poi soffermato sul problema della plastica che uccide tartarughe e cetacei e dei gas serra prodotti dai bovini, soprattutto negli allevamenti intensivi. Ha concluso con il nostro slogan: “Io faccio la mia parte”, che evidenzia l’importanza del singolo nel fare la propria parte per la tutela e difesa dell’ambiente e degli animali.

Nella foto sopra Ennio La Malfa durante il suo intervento sul palco.

Oltre ai moltissimi cani, erano presenti anche animali diversi come il maialino nella foto.

Articoli correlati

In piena pandemia, all’inizio della seconda ondata con aumenti esponenziali dei casi positivi soprattutto in Europa, con valori che oscillano tra i 10.000 e 30.000 positivi al giorno, in attesa di un vaccino sicuro ed efficace, l’unica arma che ci permetterà di sopravvivere al virus, senza subire danni al nostro stato di salute, come già detto in articoli precedenti, è quello di rinforzare il nostro sistema immunitario.

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.