GIOVEDI 20 MARZO INIZIA IL CORSO NEL CASTELLO ODESCALCHI

Giovedi 20 marzo alle ore 18.00 inizierà il corso intitolato “Storia e Archeologia di Santa Marinella e del suo territorio” curato dal direttore del Museo Civico Dott. Flavio Enei, destinato ad avvicinare i cittadini alla conoscenza del mondo antico e del ricco patrimonio storico-archeologico della città. L’importante iniziativa del museo, patrocinata dal Comune è resa possibile dalla gentile disponibilità del Dott. Carlo Odescalchi che, sensibile alle tematiche proposte, ospiterà nel suo castello le prime quattro lezioni di Enei, accogliendo nella sua dimora i partecipanti. Grazie all’interessamento dell’assessore alla pubblica istruzione Rosanna Cuccinello e del delegato al turismo Alessio Marcozzi, sarà possibile illustrare a tutti il grande patrimonio culturale esistente nella città e ancora in attesa di valorizzazione. Fondamentale l’apporto dei soci santamarinellesi del Gruppo Archeologico del Territorio Cerite che in collaborazione con il personale del castello assicureranno l’organizzazione e la logistica dell’evento. Per i partecipanti, massimo 150 (già 80 iscritti), sarà un’occasione interessante per conoscere la storia antica del territorio, dalla preistoria all’epoca medievale e per avere una panoramica sistematica sulle testimonianze archeologiche e monumentali che la raccontano. Dai siti del lontano paleolitico, a quelli etruschi, alle ville romane con peschiere servite dalla via Aurelia, ai castelli di Santa Severa e Santa Marinella fino al sistema difensivo delle torri costiere del XVI secolo. Una scorribanda nei secoli passati che potrà consentire ai partecipanti di comprendere meglio il mondo odierno mettendo a fuoco le radici più profonde dalle quali si origina il nostro tempo. Per una precisa volontà del direttore del museo si è scelto di fare in modo che il corso fosse del tutto gratuito così da consentire a tutti la partecipazione per la migliore diffusione della conoscenza e la crescita civile e culturale dei cittadini.

Il programma, dal 20 marzo al 18 maggio, prevede 8 lezioni il giovedi e 2 visite guidate domenicali, dalle 18.00 alle 19.30, secondo il seguente calendario:

20.3. Introduzione al corso. Santa Marinella: una città moderna nel litorale dell’antico territorio cerite. I presupposti preistorici, l’età del ferro. L’epoca etrusca.

27.3. La romanizzazione del territorio: Punicum e le colonie di Pyrgi e Castrum Novum. La fine del mondo antico e del paesaggio delle ville: il medioevo e l’epoca moderna.

3.4. Il patrimonio storico archeologico di Santa Marinella: le presenze pre-protostoriche ed etrusche (Pyrgi, Le Vignacce, La Castellina del Marangone e le sue necropoli, il santuario di Punta della Vipera).

10.4. Pyrgi: le origini dell’approdo, il santuario e la città etrusca e romana. I resti sommersi.

17.4. La via Aurelia nel litorale santamarinellese: ponti, ville e peschiere romane (Pyrgi, Le Grottacce, stele e Ponte di Apollo, Ponte di Largo Impero, Ponte di Via Roma, Punicum, Ponte delle Vignacce, Le Guardiole, Punta della Vipera).

24.4. Castrum Novum: una colonia romana nel territorio di Santa Marinella. Storia e archeologia.

4.5. Visita: Castrum Novum. Gli scavi in corso e l’area della città sepolta. I resti sommersi.

8.5. Il Castello Odescalchi di Santa Marinella nel sito dell’antica Punicum e Torre Chiaruccia a Capo Linaro.

15.5. Il Castello di Santa Severa nel luogo dell’antica Pyrgi. La scoperta della chiesa paleocristiana.

18.5. Visita: Il Museo del Mare e della Navigazione Antica nel castello di Santa Severa. Conclusione del corso e consegna degli attestati.

Un attestato di partecipazione sarà rilasciato solo a coloro che avranno seguito il corso fino ad un massimo di tre assenze. Può essere valido come aggiornamento per gli insegnanti e per i crediti formativi degli studenti.

Per informazioni ed iscrizioni: Museo del Mare e della Navigazione Antica
Castello di Santa Severa Tel. 0766.570209 – 0766.570077
muspyrgi@tiscali.it Gruppo Archeologico del Territorio Cerite
Tel. 0766.571727 segreteria@gatc.it

Articoli correlati

Un incontro-festa, come accadeva una volta, parlando di animali e ambiente, ma con contenuti d’alto livello legati al mondo dei cavalli. A Manziana mercoledì mattina si è tenuto un incontro tra allevatori di cavalli, il vertice dell’Unità Tutela Forestale Ambientale e Agroalimentare dei Carabinieri con la presenza del Generale Antonio Ricciardi e Accademia Kronos.

Viviamo un periodo storico in cui dobbiamo confrontarci con la mancanza di lavoro, soprattutto per i nostri giovani. La povertà coinvolge sempre più categorie e sempre più italiani vivono sotto la soglia di povertà. Il nostro Paese sta invecchiando inesorabilmente e sempre più anziani vivono in solitudine, l’individualismo e l’egoismo avanzano a tutti livelli, non si investe nella cultura e la ricerca è ai minimi termini.

Io faccio la mia parte, noi facciamo la nostra parte, voi fate la vostra parte, non dobbiamo più usare prodotti che ipotecano il nostro futuro, vedi l’olio di palma. L'industria alimentare per guadagnare sempre di più in modo diretto distrugge, nel silenzio più assoluto, le foreste e chi ci abita!

COMMENTA

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Comments

  • Simona Orrù 17 marzo 2014 at 16:58

    Complimenti per il sostegno a questa bella iniziativa…ho potuto seguire personalmente molte conferenze tenute o soltanto patrocinate dal Dott. Enei e si sono rivelate sempre estremamente interessanti. Di nuovo…bravissimi!!!

    Reply
    • Gabriele La Malfa 18 marzo 2014 at 12:54

      Grazie Simona per il tuo consenso sul nostro operato… è un piacere per noi poter fornire un po’ di sostegno mediatico a pregevoli iniziative come questa!

      Reply