Decreto Clima, primo, piccolo, passo del Governo

Stanziati 150 milioni di €/anno, per 3 anni (la Germania ne ha stanziato 50 miliardi). In compenso le parole usate dai  Ministri  sono bellissime (una stretta di mano tra economia e ecologia, ecc.). Nel Decreto sono previsti incentivi per:

– rottamazione di auto e motorini inquinanti;

– allestimento di “green corner” (angolo verde) nei negozi, spazi dedicati alla vendita di prodotti sfusi o alla spina (alimentari e igiene personale);

– corsie preferenziali per i mezzi pubblici nelle città;

–  scuolabus ecologici;

–  messa a dimora di filari e gruppi di altofusti nelle città.

Promessi inoltre: un taglio agli incentivi per prodotti climalteranti (nuova parola) nella prossima legge di Bilancio, nonché altri incentivi ambientali nella legge Salvamare e Cantiere ambiente, attualmente in discussione in Parlamento.

Articoli correlati

Non molto tempo fa avevamo parlato temendo che sarebbero potuti ripetersi i fenomeni meteoclimatici del 2018, ossia gelo e neve sull’Italia. Questo perché l’aumento della temperatura su tutta la biosfera terrestre influisce sul vortice polare, fino a romperlo e cosi "liberare" le correnti gelide imprigionate sull’asse del polo artico, spingendole più a sud fino da noi sul bacino del Mediterraneo.

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.