Si è tenuto martedì scorso a Roma presso la grande caserma dei Carabinieri “Salvo D’Acquisto”, un summit con tutte le principali associazioni ambientaliste d’Italia. Un’iniziativa voluta dai nuovi Carabinieri Forestali che il nostro Segretario Generale La Malfa ha definito storica.

Storica perché, per la prima volta, si sono riuniti tutti gli enti di protezione natura in un progetto ambizioso: affrontare le gravi questioni future che minacciano l’ambiente e la biodiversità del nostro Paese, attraverso le esperienze e le competenze di ogni organizzazione che da anni opera nel contesto della salvaguardia ambientale.

Accademia Kronos ha prospettato di mettere a disposizione le proprie guardie zoofile e ambientali per un capillare controllo del territorio, soprattutto contro il bracconaggio e i piromani. Oltre a ciò la nostra associazione si è resa disponibile per riorganizzare la campagna nazionale “Bosco Italia” che nel passato visitò centinaia di città turistiche italiane, portando il messaggio della salvaguardia dei nostri boschi dal degrado e dagli incendi estivi.

incontro Carabinieri-Forestali

Nella foto il Gen. C. A. Antonio Ricciardi, al comando dei nuovi Carabinieri-Forestali, e il Dr. Alessandro Sebastiani referente nazionale per il Direttivo delle guardie zoofile e ambientali di Accademia Kronos.

Articoli correlati

Ci sono voluti più di tre mesi con relativi passaggi dei satelliti "sentinel" dell’ESA e prelievi diretti sui due laghi per concludere la fase della raccolta dati sullo stato di salute dei laghi laziali di Castel Gandolfo e Vico. Ora si tratta di trarne le conclusioni e fornire i risultati definitivi. Per sapere come realmente stanno questi laghi si è pensato di organizzare entro la fine dell’anno una conferenza stampa in un istituto prestigioso di Roma.

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.