Sta per partire un’operazione scientifica di valenza internazionale. L’Istituto Superiore di Sanità (ISS) ha contattato Accademia Kronos per verificare la sua disponibilità a collaborare ad un progetto di monitoraggio dei laghi italiani (verifica stato di salute), iniziando con una sperimentazione sul lago laziale di Castel Gandolfo (lago Albano). Ovviamente abbiamo accettato l’invito e in settimana cominceremo ad operare con gli scienziati preposti a quest’impresa, insieme alle nostre guardie zoofile ambientali (Avalle e Sebastiani).

In occasione della manifestazione DIFENDIAMO IL FUTURO, promossa da Accademia Kronos Onlus, in collaborazione con il Corpo dei Carabinieri Forestali e Roma Capitale, verrà presentata la campagna IO FACCIO LA MIA PARTE, che chiama all’appello normali cittadini, opinion leader, amministratori pubblici, manager pubblici e privati ad attivarsi in difesa dell’ambiente.

In previsione della prossima estate e ,quindi, della forte presenza di turisti nel vicino lago di Vico, viste situazioni anti-ecologiche da parte di molte persone negli anni passati e il rischio degli incendi boschivi, il Sindaco (Mario Mengoni) e l’Assessora all’ambiente (Maura Luzzitelli) del Comune di Ronciglione hanno organizzato un incontro con i cittadini sensibili alle problematiche ambientali per formare una squadra di controllori del territorio come guardie eco-zoofile di Accademia Kronos.

Siamo qui a denunciare una situazione di assoluta emergenza. In zona MONESI, PIAGGIA, BOSCO NAVETTE ,SALSE, UPEGA da tempo si aggirano dei bovini in condizioni di assoluta privazione. Sembrerebbero abbandonati ed in balia di animali da preda, che pur seguendo il loro istinto naturale, sarebbero poi tacciati di pericolosità dalle popolazioni locali. Le temperature e le condizioni della vegetazione in questo periodo invernale non sono certo compatibili con la loro comune condotta di allevamento.

in data 27 Febbraio 2018, a seguito di un accurato controllo di una attività di autolavaggio, il personale militare ed i tecnici del Nucleo Guardie Giurate Ambientali AK accertavano che il titolare dell'attività "*" (attraverso un accurato sistema di tubazioni e manichette) riusciva a smaltire illecitamente le acque non depurate provenienti dal lavaggio delle autovetture unitamente ai fanghi che si raccoglievano nell'impianto di filtraggio a carboni attivi.

I cambiamenti climatici che ogni estate portano siccità e fanno inaridire alberi e cespugli, in particolare in Sardegna, stanno minando il futuro dei cavallini della Giara. La diminuzione dei contributi economici da parte degli enti locali per sostenere questi esemplari, ridotti a poco più di 500 unità sull’altipiano della Giara, contribuisce a rendere difficile la loro sopravvivenza.