La scarsità d’acqua è una delle principali emergenze del pianeta. Secondo la FAO – l’Organizzazione dell’Onu per l’alimentazione e l’agricoltura – nell’arco di dieci anni 1,8 miliardi di persone vivranno in zone dove manca l’oro blu e nel 2050 la situazione si farà ancora più preoccupante, con il 60% della popolazione mondiale in condizioni di stress idrico.

Tra i fattori base per avviare il processo che porta alla nascita della vita ci sono la luce, il calore di una stella ( ad una distanza accettabile, né troppo vicina, né troppo lontana ) e l’acqua. Quest’ultimo composto rappresenta il “brodo primordiale” da cui possono iniziare a svilupparsi le prime cellule viventi (come già accaduto alcuni miliardi di anni fa sul nostro pianeta).