Quando parliamo di fattore "T" intendiamo parlare del "Tempo", quello che ci resta per poter evitare la tanto temuta catastrofe climatica. Dal primo summit di Rio de Janeiro del giugno 1992, in cui si è cercato di affrontare la questione ambientale globale, oggi stiamo ancora in "alto mare".

Presso il grande teatro tenda del "Villaggio per la Terra" la settimana passata si è tenuta un'importante conferenza per fare il punto sullo stato di salute del pianeta e in particolare del nostro Paese, in virtù del programma di azione per lo sviluppo sostenibile, sottoscritto nel 2015 da tutti i governi membri dell’ONU, Italia compresa. I principali obiettivi dell’Agenda 2030 da raggiungere prima del 2030 sono, per citarne alcuni, la lotta alla povertà, l’eliminazione della fame e il contrasto al cambiamento climatico.