Nel film del 1998 "L'uomo che sussurrava ai cavalli", Tom Booker era noto per la sua capacità di comprendere e lenire i traumi dei cavalli, oggi, a distanza di diciassette anni, uno studio scientifico rivela che questi splendidi quadrupedi sono in grado di comprendere le nostre emozioni. Gli psicologi dell'Università del Sussex, che l'anno scorso hanno compilato un dizionario delle espressioni facciali, che potrebbero indicare le emozioni di un cavallo, riferiscono di aver appena compiuto un esperimento dimostrante la capacità equina di leggere le espressioni di un volto umano.