I primi di settembre di quest’anno sono partito con un amico per avventurarmi lungo la “Via dei Briganti”, un cammino tra Abruzzo e Lazio di circa 100 km tra monti e tracciati meravigliosi, attraversando e alloggiando in paesi che negli ultimi decenni hanno subito una "fuga" massiccia di abitanti, fino a risultare quasi disabitati e, privi dei più elementari servizi quali un bar.