Un farmaco in grado di rigenerare i denti dall'interno, che potrebbe ridurre la necessità di utilizzare otturazioni artificiali: è questo il risultato della ricerca portata avanti dal "King's College London", che ha individuato nel Tideglusib - usato in passato in studi clinici sull'Alzheimer - la capacità di attivare cellule staminali nella polpa del dente, spingendo la zona danneggiata a rigenerare dentina.