I cambiamenti climatici stanno pesando sugli Stati Uniti, le temperature sono in aumento ed è tutta colpa dell'uomo. Così gli scienziati di 13 agenzie federali americane, come riportato sul New York Times (che ne ha ottenuto una copia riservata e fatta trapelare per paura che gli scienziati vengano messi a tacere), si stanno schierando contro il Presidente Trump che da sempre nega gli effetti del riscaldamento globale sulla Terra.

Non voglio esprimermi né pro, né contro il neoeletto presidente degli Stati Uniti. La più grande e avanzata democrazia del mondo lo ha portato alla Casa Bianca e dobbiamo prenderne atto. Cerchiamo invece di capire come è potuto accadere, dal momento che quasi tutti i media occidentali, la grande finanza, i sondaggi e i sondaggisti, gli analisti politici, i commentatori si erano schierati contro di lui.