Giorno dopo giorno, ora dopo ora, abbiamo trascorso i primi due mesi invernali scrutando tra le più svariate proiezioni modellistiche alla ricerca della chiave di volta. Non fidandoci dei modelli deterministici, abbiamo scelto - sovente - di affidarci alle dinamiche atmosferiche. Dinamiche che son servite, giusto dirlo, ad inquadrare la prima irruzione artica. Ma son servite anche a suggerirci il ritorno a condizioni meteo climatiche assolutamente anomale.