(Fonte: RivistaNatura.com) Dopo essere stato sull’orlo dell’estinzione negli anni ’70, il lupo è tornato a popolare il territorio italiano e la sua diffusione cresce di anno in anno, come dimostrano i dati presentati dall’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) nel corso del convengo "Verso un Piano nazionale di monitoraggio del lupo", tenutosi a Roma.

Il secondo rapporto pubblicato sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico certifica la crescita esponenziale delle start up nel periodo compreso tra ottobre e dicembre 2016. Se il 30 settembre 2016 la sezione speciale del Registro Imprese contava solo 25 startup innovative costituite con questa modalità, il 31 dicembre 2016 la platea era oltre sette volte superiore, con ben 180 imprese scritte utilizzando la piattaforma online.

Il gelo e la neve arrivati sino alla Puglia sono "un'anomalia, un evento raro", che rientra "nella normale variabilità naturale"; peraltro, "è molto difficile legare un singolo evento estremo al cambiamento climatico, il cui trend, anche in Italia, indica un progressivo aumento delle temperature e di ondate di calore, una riduzione delle ondate di freddo con inverni mediamente sempre più miti.

Le due scosse sismiche avvenute nel centro Italia la notte di mercoledì scorso (26 ottobre) rappresentano quello che si può definire un terremoto modesto, infatti fino a livello 6 della scala Richter il centro sismologico mondiale ritiene tale fenomeno non particolarmente grave. In Giappone, in Cina e in Nuova Zelanda scosse di tale magnitudo vengono normalmente assorbite dai fabbricati e dalle relative infrastrutture, senza danni rilevanti.