Il gelo e la neve arrivati sino alla Puglia sono "un'anomalia, un evento raro", che rientra "nella normale variabilità naturale"; peraltro, "è molto difficile legare un singolo evento estremo al cambiamento climatico, il cui trend, anche in Italia, indica un progressivo aumento delle temperature e di ondate di calore, una riduzione delle ondate di freddo con inverni mediamente sempre più miti.

Le due scosse sismiche avvenute nel centro Italia la notte di mercoledì scorso (26 ottobre) rappresentano quello che si può definire un terremoto modesto, infatti fino a livello 6 della scala Richter il centro sismologico mondiale ritiene tale fenomeno non particolarmente grave. In Giappone, in Cina e in Nuova Zelanda scosse di tale magnitudo vengono normalmente assorbite dai fabbricati e dalle relative infrastrutture, senza danni rilevanti.

Da qualche anno per vendere o acquistare una nuovo locale o una nuova abitazione è necessario esibire la certificazione di efficienza energetica, la quale dimostra che quanto si sta per vendere o acquistare ha i requisiti idonei per il risparmiare energetico. Questo documento attesta che la struttura è confacente alle regole europee per l’efficienza energetica, in quanto tiene conto di diversi fattori tra cui:, la coibentazione, la tenuta di porte e finestre da infiltrazioni esterne d’aria, il sistema di riscaldamento, ecc. ecc. Senza questo documento la casa non è commerciabile.

Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali rende noto che il Ministro Maurizio Martina, di concerto con il Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti e il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin, ha inviato alla Commissione Europea le richieste di esclusione di tutto il territorio italiano dalla coltivazione di tutti gli OGM autorizzati a livello europeo.

I ministri dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, e dei Beni culturali, Dario Franceschini, agli inizi di agosto (2015) hanno firmato il decreto che dà il via libera all’utilizzo del giacimento italiano di petrolio (progetto: Ombrina Mare), in Adriatico al largo della costa abruzzese. Il giacimento è contestatissimo da cittadini, comitati e dalla stessa regione, da cui stanno partendo vari ricorsi al Tar.