Allorquando circa 70 mila anni fa avvenne la seconda ondata migratoria dall'Africa degli Home sapiens, essi portarono con se un inedito "bagaglio cerebrale", tanto evoluto da consentire loro di operare un profondo mutamento sia sociale che ambientale.