Negli ultimi anni nel web ci si imbatte spesso in “ricerche scientifiche” o “suggerimenti” da parte di esperti della salute che contribuiscono a diffondere informazioni sbagliate (o parziali) sulla nostra alimentazione.