Probabilmente osservando un’okapi (Okapia johnstoni) la prima cosa che salta all’occhio sono le strisce bianco-nere sulle zampe anteriori e posteriori. Proprio tale caratteristica indusse in errore i primi esploratori/studiosi europei, che credettero questo animale una sorta di incrocio tra una zebra e una giraffa (quello che sarebbe potuto essere l’anello di congiunzione tra equidi e giraffidi).