Ancora oggi è un luogo comune affermare che l’America sia stata scoperta da Cristoforo Colombo, semmai l’affermazione potrebbe essere corretta in: "Cristoforo Colombo, sbarcando nel nuovo continente, aprì le porte agli europei che nei successivi secoli compirono spesso stragi e distruzioni di intere civiltà".

Mi ricordo, quando mi trovavo ad Auroville in India nel Tamil Nadu verso la fine del 1980, a discutere con grandi maestri indù sulla vita oltre il nostro sistema solare. Già allora si dava per scontata l’esistenza di vita senziente in ogni galassia. Già allora, prima che si parlasse della materia e dell’energia oscura, si paventavano queste grandi forze dell’universo che i saggi orientali chiamano Prana.

Si pensava fino a poco fa che le aggregazioni urbane organizzate più antiche dell’uomo, databili intoro al 6/7.000 a.C. , fossero quelle di Gerico e di Çatal Hüyük in Turchia. Invece ora si è certi che, dopo gli ultimi esami al radiocarbonio 14 sul materiale di origine organico ritrovato negli scavi, le costruzioni scoperte recentemente sempre in Turchia, a circa 20 Km dalla città di Şanlıurfa, sono le più antiche finora scoperte sul nostro pianeta.