Si pensa comunemente che il problema della plastica e, ancora peggio, delle micro e nano-plastiche riguardi solo il mare, mentre chi vive in montagna o comunque lontano dalle coste marine sia immune da eventuali effetti negativi sulla salute prodotti dalle micro e nano-plastiche. Errore! Tanto per cominciare tracce di micro e nano-plastiche si sono trovate nel miele delle api, nella birra e, ovviamente, nel sale da cucina.

Il caso è ancora controverso. E molti studi necessitano ancora di una conferma. Ma alcuni recentissimi report, come racconta la rivista Science, sembrano corroborare l’ipotesi che le PM 2.5 , le polveri sottili, e soprattutto quella ultra sottili, di diametro inferiore a 0,2 µm, possono attaccare non solo i polmoni e il cuore delle persone particolarmente esposte, ma anche il loro cervello.

Nel film del 1998 "L'uomo che sussurrava ai cavalli", Tom Booker era noto per la sua capacità di comprendere e lenire i traumi dei cavalli, oggi, a distanza di diciassette anni, uno studio scientifico rivela che questi splendidi quadrupedi sono in grado di comprendere le nostre emozioni. Gli psicologi dell'Università del Sussex, che l'anno scorso hanno compilato un dizionario delle espressioni facciali, che potrebbero indicare le emozioni di un cavallo, riferiscono di aver appena compiuto un esperimento dimostrante la capacità equina di leggere le espressioni di un volto umano.