Il veleno ofidico (dal greco "ofis", serpente) è uno "strumento" di sopravvivenza fondamentale per molti serpenti, essi, infatti, spesso si nutrono di vertebrati più forti e attivi di loro, che non potrebbero essere sopraffatti con un’azione puramente meccanica. Di fatto il veleno paralizza le prede e neutralizza la loro resistenza.

Spesso i titoli degli articoli "esagerano", ma non in questo caso, il veleno del ragno della ragnatela ad imbuto di Sydney (Atrax robustus) è altamente tossico e letale per l’uomo. La buona notizia, si fa per dire, è che, a meno di abitare in un raggio di circa 150-160 km intorno alla città di Sydney (Australia), è praticamente impossibile imbattersi in un esemplare di questa specie.

I ragni appartengono alla classe dei chelicerati detti aracnidi, essi sono diffusi in tutto il globo e colonizzarono le terre emerse molto prima dell’arrivo dell’Homo sapiens. La loro presenza capillare riveste fondamentale importanza per il mantenimento dell’equilibrio dell’ecosistema in cui vivono perché limita il numero degli insetti. Sono ben 46.307 le specie di ragno identificate e classificate sulla terra di cui più di 1000 vivono in Italia, la classificazione si modifica raffinandosi nel tempo in base alle scoperte più recenti.

La vedova nera mediterranea (Latrodectus tredecimguttatus), conosciuta anche come malmignatta, è un ragno nostrano strettamente imparentato con la temuta vedova nera americana (Latrodectus mactans). Fortunatamente il suo veleno è meno tossico rispetto alla "parente americana", ma può comunque risultare pericoloso, soprattutto se inoculato in bambini (peso corporeo ridotto) o in persone debilitate/anziane.

Il crotalo adamantino occidentale (Crotalus atrox), comunemente detto "serpente a sonagli", è il crotalo più diffuso e quello di maggiori dimensioni. Tutti gli ofidi del genere Crotalus sono endemici delle Americhe (dal sud del Canada al nord dell’Argentina), nello specifico il Crotalus atrox si trova nelle zone aride delle regioni sud-occidentali degli Stati Uniti (Arizona, Nuovo Messico e Texas) e del Messico.