Non stiamo nel sud degli USA per i tornado, tuttavia nel Veneto ci siamo andati vicini. Il tornado che si è manifestato il pomeriggio dell’8 luglio nella pianura veneta, in una scala da F0 a F5, ha raggiunto in alcune zone valore F4 (scala Fujita) !

Certamente la conformazione orografica e la vicinanza del mare e le correnti più fredde provenienti dall’Est Europa, determinano in questa regione d’Italia fenomeni meteo estremi come quelli che accadono spesso nel sud degli USA quando le correnti calde provenienti dal Golfo del Messico si scontrano con quelle più fredde provenienti dal Canada.

In termini minori la stessa cosa accade nel Veneto, infatti trombe d’aria e tornado sono segnalate da più di un secolo, nel 1930 ci fu addirittura un tornado catastrofico che si stima raggiunse valore F5. Solitamente però questi fenomeni estremi da noi sono caratteristici a partire dalla fine di settembre. Di anomalo invece è che questo tornado si sia manifestato appena a qualche settimana dall’inizio dell’estate. C’è anche da dire che di anomalo per il periodo è stato l’arrivo di caldo torrido africano, ma quando parliamo di anomalie meteo e record di caldo ormai non dovremmo farci più caso; l’aumento di 1 grado di temperatura globale ci fa scoprire ogni settimana sempre nuovi record climatici e meteo. Allora cosa accadrà, se lo chiedono gli scienziati, quando ci avvicineremo alla soglia dei +2°C ?

Tornado in Veneto

Articoli correlati

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.