Gianluigi Parrotto, ha 21 anni e una capacità inventiva per gli affari che è stata appena valutata 5 milioni e mezzo di euro, quelli versati poche settimane fa nelle tasche della sua società, l’Air Group Italy, da alcuni investitori americani che hanno creduto nel suo progetto.

Parrotto ha deciso di vendere mini pale (turbine) eoliche a uso domestico, da impiantare sul tetto delle abitazioni per rifornirle di elettricità. Non quei piloni alti 30 o 40 metri, considerati da molti un’aggressione al paesaggio, ma elettrodomestici alti circa un metro e mezzo e del costo di circa 3000 euro.

Però mi sono – dice Parrotto – preso la mia rivincita e dall’università degli studi di Bari mi hanno appena invitato a tenere una lezione/seminario su come si sviluppa una nuova impresa. Sono stato nominato presidente dei giovani imprenditori di una neonata associazione di industriali e professionisti del Salento.

Le pale sono in commercio da pochi mesi e ne sono state già vendute oltre 200. Infine dall’estero l’inventore è stato chiamato da altri imprenditori interessati a produrre le mini pale in Cina, Messico, Brasile, Svezia, Francia, Australia.

turbine eoliche domestiche

Articoli correlati

L'IPCC (International Panel on Climate Change), il principale Organismo internazionale per le valutazioni sui cambiamenti climatici, afferma che abbiamo solo 12 anni per dimezzare le emissioni inquinanti che vanno azzerate entro il 2050, altrimenti non riusciremo a mantenere il riscaldamento globale entro +1,5°.

(Fonte: RivistaNatura.com) Dopo essere stato sull’orlo dell’estinzione negli anni ’70, il lupo è tornato a popolare il territorio italiano e la sua diffusione cresce di anno in anno, come dimostrano i dati presentati dall’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) nel corso del convengo "Verso un Piano nazionale di monitoraggio del lupo", tenutosi a Roma.

COMMENTA

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Comments

  • G. Colella 24 giugno 2016 at 12:28

    Vorrei far presente che Air Group Italy S.r.l. non ha provveduto al saldo del mio compenso relativo ai lavori di grafica eseguiti dalla mia agenzia tra luglio e settembre 2015, utilizzati regolarmente e pubblicamente per le campagne pubblicitarie di Air Group Italy.
    Tali compensi sono stati da me più volte richiesti, anche tramite il mio legale, ottenendo solo promesse di pagamento non mantenute.
    Lascio questo commento ritenendo che sia di comune interesse, anche al fine di evitare che altre persone possano trovarsi nella mia stessa situazione nel momento in cui intratterranno rapporti economici con la società.

    Reply